Mar
17

Gluklya “Debates on Division” in “Russian Turn” @ BOZAR, Brussels, BE

posted on Marzo 17th 2018 in with 0 Comments

Quando:
11 Ottobre 2017–31 Dicembre 2018 giorno intero
2017-10-11T00:00:00+02:00
2019-01-01T00:00:00+01:00

Russian Turn è un ciclo interdisciplinare di incontri con artisti e intellettuali russi. In uno scenario di crescenti tensioni dentro e fuori i confini europei, BOZAR sta unendo le forze con artisti e intellettuali per sviluppare una visione rinnovata dell’Europa e del suo futuro. Dove e quando inizia l’Europa e dove finisce? Quali sono i confini dello spazio culturale europeo? Riteniamo che la Russia sia parte della storia europea e che la sua cultura faccia parte del nostro comune patrimonio europeo. Riteniamo pertanto di non poter lavorare per un progetto europeo senza il contributo creativo di artisti e intellettuali russi.

Non limitandosi alla politica contemporanea, Russian Turn mira a coinvolgerli in una conversazione sulle aspirazioni condivise e sulle paure odierne.

Dalla sua fondazione nel 1928, BOZAR ha mantenuto stretti legami con il mondo dell’arte russo. Nonostante gli attriti tra est e ovest, alcuni dei principali artisti e musicisti russi sono stati invitati a suonare a BOZAR nel corso degli anni, tra cui i ballerini dei Ballets Russes di Diaghilev, Dmitry Shostakovitch e Igor Stravinsky, Grigoriy Sokolov e Valery Gergiev. Nel 2014, in mezzo ai timori di una nuova Guerra Fredda con la Russia, BOZAR ha tenuto una grande mostra, intitolata “Facing the Future: Art In Europe”, 1945-1968, che ha sfidato la nozione di un continente diviso, nel passato e nel presente. Allo stesso modo, Russian Turn propone di scoprire luoghi unici, idee e persone della Russia contemporanea. Lavorando con artisti e intellettuali russi, rivolgiamo il nostro sguardo all’Europa di domani, esaminando il ruolo della Russia.